• Osirc

PNRR, arriva il sì del Consiglio dei ministri


Ok del CdM per le facilitazioni per raggiungere i target del Recovery

Via libera del Governo al nuovo decreto sul Pnrr che prevede norme per facilitare il raggiungimento dei 45 target del Recovery Plan.

Le misure sono contenute nei 41 articoli del DL e coprono un’ampia gamma di temi dai concorsi della pubblica amministrazione alle fatture elettroniche passando per le multe per chi non ha il pos (ne abbiamo qui).

L’Italia deve centrare entro giugno tutti i 45 obiettivi fissati dal piano. Di questi almeno una decina sono stati incassati, l’obiettivo ora è puntare sulla transizione ecologica e sul rafforzamento della lotta all’evasione.

Nel testo definitivo si specifica chiaramente che 1300 posti rimasti vacanti dopo le due edizioni del “concorso sud” verranno coperti assumendo collaboratori con gli stessi requisiti richiesti dalle selezioni I fondi inutilizzati verranno infatti trasferiti alle amministrazioni che provvederanno a stipulare i contratti di collaborazione. E anche esperti in pensione potranno ricevere incarichi di consulenza dagli enti locali per interventi previsti nel Pnrr.

Il Governo, come più volte annunciato, promuove la parità di genere a questo fine le imprese che hanno il “bollino” della parità di genere avranno un punteggio più alto nei bandi di gara. E per rafforzare l’equilibrio di genere all’interno della PA, gli uffici pubblici potranno adottare delle misure per attribuire “vantaggi specifici al genere meno rappresentato”.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti