• Osirc

Dopo la visita di Pelosi, Wall Street apre in rialzo


Apertura in rialzo per Wall Street, con il Dow Jones che guadagna lo 0,52% a 32.564,18 punti e il Nasdaq in crescita dello 0,94% a 12.465,01 punti.

I mercati sono sollevati dopo che la speaker della Camera statunitense, Nancy Pelosi, ha lasciato Taiwan poco fa. La sua visita ha creato grandi tensioni con la Cina.

L’aumento limitato della produzione di petrolio è un risultato deludente per l’amministrazione statunitense che aveva chiesto un aumento dell’offerta per calmare i prezzi della benzina.

Il governatore della FED di Saint Louis, James Bullard, ha detto che la banca centrale statunitense continuerà a rialzare i tassi d’interesse per riportare l’inflazione, ai massimi da quattro decenni, verso l’obiettivo della banca centrale del 2%. Ciò non si tradurrà necessariamente in una recessione.

L’Europa dal canto suo consolida i rialzi. Milano, Londra e Parigi avanzano dello 0,4%, Francoforte dello 0,7%.

Corre il petrolio, con il wti sopra i 96 dollari al barile e il brent a un soffio da quota 102 dopo la decisione dell’Opec+ mentre flette il gas ad Amsterdam, con i future in calo dell’1% a quota 203 euro al megawattora. Lo spread Btp-Bund, in questo clima di cauto ottimismo, scende a 219 punti anche se il rendimento del decennale italiano è in lieve rialzo, al 3,06%, al pari degli altri titoli di Stato, inclusi i Treasury americani, che risentono delle dichiarazioni di alcuni componenti della Fed che hanno indicato come ci sia ancora da lavorare sui tassi per frenare l’inflazione.

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti